Riassumendo….La nuova organizzazione dell’offerta formativa

lavagna.gif 

Scuola d’infanzia: restano i due insegnanti ed è scongiurata l’ipotesi di un asilo mattutino;
Maestro unico facoltativo (oppure prevalente o bivalente o bifocale, tanto sempre unico è il termine scritto sulla legge): nelle primarie si terrà conto delle richieste delle famiglie e per il tempo pieno sono comunque previsti due docenti;


Orario delle medie: durerà obbligatoriamente 29 o 30 ore a seconda dei piani formativi delle scuole autonome;
Tempo prolungato alle medie: le classi che avranno il previsto numero di alunni funzioneranno con non meno di 36 ore e fino a un massimo di 40;
Numero di alunni: rimangono per il 2009-10 i parametri attuali. Non scatta cioè il previsto incremento;
Alunni Disabili: Confermate le risorse per salvare l’attuale rapporto di un docente ogni due alunni disabili

Riforma dal 2009: verranno mantenuti i tempi solo per il primo ciclo scolastico: la riforma scatterà a settembre mentre per il secondo ciclo scolastico (superiori) si parte nel 2010. Questo perchè una riforma per poter entrare in vigore deve essere pienamente varata con tutti i regolamenti attuativi entro il gennaio precedente, data entro la quale si regolamentano le preiscrizioni. Il ministro Gelmini aveva posticipato questa scadenza di un mese (28 febbraio) pensando di riuscire nell’intento, ma non è stato possibile e quindi tutto slitta di un anno.

Riassumendo….La nuova organizzazione dell’offerta formativaultima modifica: 2008-12-12T16:26:00+00:00da nogelmini2008
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento