Genio risponde….

lettera.gifCara Paola,
io e diversi genitori del coordinamento conoscevamo Maria da molto tempo.
Credo che al di là delle cause (per quel che ne so io sconosciute) della sua
improvvisa scomparsa, il dolore che abbiamo provato sia stato e sia ancora
molto forte.
Condivido le tue emozioni nel ripensarla mentre accompagna i bimbi a scuola
e condivido la tua indignazione nel constatare che c’è pochissima attenzione
per le strutture
 che accolgono i nostri bimbi dentro e fuori le scuole.
Purtroppo c’è poca considerazione anche su ciò che la scuola dovrebbe
offrire ai nostri figli in termini di contenuti e, come immagino tu sappia
bene, la recente riforma ne è una prova lampante.
Anch’io mi sono posta numerosi interrogativi su che cosa si può fare, credo
che sia giusto essere arrabbiati, indignati e manifestarlo apertamente.
Credo anche che occorra fare qualcosa in più: la denuncia pubblica del
singolo può avere un suo peso ma spesso non è tenuta in considerazione.Può
essere molto più efficace una denuncia di un gruppo numeroso e
rappresentativo. Denunciare però non basta, forse è fin troppo facile, non
basta demolire; occorre costruire e anche per costruire l’unione fa la
forza.
Come genitore una risposta sul cosa fare per la scuola dei nostri figli l’ho
trovata aderendo e promuovendo le atttività del coordinamento Genio.
Abbiamo scritto al sindaco, abbiamo dato la disponibilità a collaborare con
le istituzioni scolastiche sia sui temi della sicurezza sia su quelli che
riguardano le conseguenze della legge Gelmini, ed è solo l’inizio  perchè
siamo, si può dire, “neonati”.
Non so quali risultati otteremo, ma sono sicura che se riusciamo ad unire le
energie di persone sensibili e attente come hai dimostrato essere tu,
qualche speranza di venire ascoltati l’abbiamo e ai nostri figli che ci
chiederanno perchè tante cose non funzionano potremmo dire: “Noi, nel nostro
piccolo, stiamo provando a farle cambiare!”

Grazie per averci scritto!

Genio risponde….ultima modifica: 2009-01-30T22:01:00+00:00da nogelmini2008
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento