Il Consiglio Nazionale della Pubblica Istruzione critica la Gelmini

STELLONE REPUBBLICA.gifScarica l’intero documento

 

CONCLUSIONI

Il CNPI critica fortemente la scelta di fondo sottesa al Regolamento in quanto non coerente con le prerogative delle istituzioni scolastiche autonome, lese sui principi che regolano l’autonomia didattica, organizzativa, di ricerca, di sperimentazione e sviluppo secondo quanto disposto dal DPR 275/99.

Il CNPI rileva come il Regolamento, nel prospettare un’ampia offerta di tempi scuola, possa alimentare nelle famiglie aspettative che, in assenza di congrue e correlate risorse, potranno difficilmente essere soddisfatte mettendo la scuola nella difficile situazione di dover riorientare le scelte e riorganizzare l’offerta.

Il CNPI ritiene, infine, che le criticità evidenziate compongono un quadro formativo che

·        compromette l’efficacia dell’offerta formativa nella scuola dell’infanzia e nel primo ciclo di istruzione,

·        lede la dignità dell’istituzione scolastica pubblica,

·        non garantisce pari opportunità di offerta e di scelta sull’intero territorio nazionale.

Il Consiglio Nazionale della Pubblica Istruzione critica la Gelminiultima modifica: 2009-02-16T15:55:34+00:00da nogelmini2008
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento