TORINO Il Comune teme l’effetto Darwin – Chiuse due scuole non sicure

la_repubblica torino.gifAccade a Barriera di Milano. Il controsoffitto del complesso di via Tollegno è stato giudicato non sicuro. I bambini in due scuole vicine grazie a un servizio di navetta

di ERICA DI BLASI

Il Comune chiude due scuole in via Tollegno. Si tratta della primaria succursale “Ilaria Alpi” e della secondaria di primo grado succursale “Viotti”. La pausa è dovuta al piano di ristrutturazione dei due edifici. Palazzo civico oltre a rassicurare le famiglie dei bambini e ragazzi che frequentano le due scuole, ha già messo a punto un piano anti disagi per i due mesi in cui gli alunni saranno trasferiti.“E’ un intervento preventivo – assicura l’assessore comunale alle Risorse scolastiche, Beppe Borgogno -.

Non siamo nella maniera più assoluta in presenza di un pericolo immediato. Si tratta solo di lavori che, proprio per poter garantire la massima sicurezza, vanno fatti urgentemente. La ristrutturazione rientra in un piano di monitoraggio che il Comune porta avanti ormai da diversi mesi. Tutte le parti strutturali vengono regolarmente controllate: facciamo verifiche anche laddove non ci sono danni visibili, come infiltrazioni o quant’altro, su controsoffitti e volte. Li eseguiamo soprattutto nelle scuole di quel periodo, che presentano criteri di costruzione particolari”.
Proprio lo screening delle scuole – quelle di proprietà del Comune – ha individuato nell’edificio di via Tollegno 83 un punto critico.

E’ necessario sostituire del tutto il controsoffitto: oggi presenta problemi di manutenzione, dovuti all’invecchiamento fisiologico del materiale, che non possono garantire la massima sicurezza. Il restauro avverrà in tre fasi. Entro marzo i lavori interesseranno le aule e il blocco centrale: così da consentire il normale svolgimento delle lezioni per la primaria e secondaria di primo grado. Nei primi sei mesi del 2012 toccherà all’atrio ed entro giugno 2013 i tecnici lavoreranno al primo piano, oggi utilizzato dalla scuola primaria. “Grazie alla collaborazione tra i dirigenti scolastici e gli uffici tecnici dell’assessorato – sottolinea Borgogno – è stato possibile trovare una soluzione che, seppur non eliminandolo, ridurrà al minimo l’inevitabile disagio per le famiglie e gli alunni delle sedi coinvolte”. I bambini e i ragazzi dovranno spostarsi per circa due mesi in altre scuole del territorio: per la secondaria sarà la scuola Frassati, in via Gubbio 47, per la primaria la Sabin di corso Vercelli 157. A fare la spola ogni giorno ci penserà una navetta Gtt messa a disposizione dal Comune. Per qualsiasi dubbio o domanda il 29 dicembre, alle 17.30, è previsto un incontro con le famiglie dei bambini e dei ragazzi che frequentano le scuole: l’assemblea si terrà nella sede della circoscrizione Sei, in via San Benigno 22.

(23 dicembre 2010)

TORINO Il Comune teme l’effetto Darwin – Chiuse due scuole non sicureultima modifica: 2010-12-23T14:36:00+00:00da nogelmini2008
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento