ORBASSANO FLASHMOB giovedì 22 novembre 2012 alle ore 16.45 con corteo che partirà dal piazzale scuola media “Leonardo da Vinci”

flashmob, orbassanoIl Coordinamento insegnanti scuola Orbassano invita tutti a partecipare giovedì 22 novembre alle ore 16.45  al corteo che partirà dal piazzale antistante la scuola media “Leonardo da Vinci” muniti di un libro e di torce per illuminare a giorno il buio pesto che circonda il mondo dell’istruzione ex pubblica.

In un quadro generale caratterizzato da un massacro sociale che ha colpito i settori più deboli e disagiati, è ancora una volta soprattutto la scuola pubblica a pagare il peso dei tagli.  Con i recentissimi disegni di legge, in cui si era disposto, in poche righe, di portare l’orario di lezione dei docenti delle medie  inferiori e superiori da 18 a 24 ore settimanali, violando il contratto in essere, e senza nemmeno accennare ad un aumento retributivo, oggi si pensa di reperire i fondi necessari all’ennesima manovra con la tassazione del Fondo d’Istituto. Il governo ignora la dignità professionale dei docenti e il lavoro del personale Ata con il blocco infinito di contratti e scatti di anzianità offrendo alla rabbia di una popolazione stremata dalla crisi economica e dai soprusi della grande finanza la falsa immagine di una categoria di privilegiati perdigiorno e nascondendo l’assurda condizione di una categoria di lavoratori statali costretti a lavorare per molte ore settimanali a proprie spese. A tutto questo scempio si aggiunge la legge Aprea-Ghizzoni, passo decisivo per l’aziendalizzazione della scuola, l’eliminazione degli organi collegiali, la vittoria della scuola-test e della gestione della didattica da parte di aziende e imprese a fini di profitto. Poiché tutto ciò è frutto di una mentalità tanto diffusa quanto fondata su pregiudizi, che proprio simili iniziative legislative non fanno che alimentare, intendiamo con Voi condividere tali riflessioni, che mirano a sfatare luoghi comuni e, quindi, ad impostare anche nel modo più corretto il rapporto fra docenti, alunni, famiglie. I docenti non hanno dubbi: la scuola della Costituzione e degli organi collegiali è in pericolo. E non solo perché non ci sono i necessari investimenti, in strutture, in formazione del personale, in risorse umane ma anche perché adesso si è voluto gettare ignominia sulla qualità dei professionisti che, invece, pur nel totale degrado, riescono ancora ad operare per lo sviluppo delle coscienze e della cultura. Oggi ci mobilitiamo contro il tentativo di scardinare la nostra scuola. Facciamo si che questo momento si trasformi in una riflessione produttiva, ampia, collettiva e solidale in difesa della dignità della scuola pubblica. Lavoriamo dando al nostro impegno la giusta visibilità e non limitando le proteste all’interno delle mura scolastiche per portare all’attenzione della città la situazione disastrosa delle scuole e per protestare contro l’oscurantismo del governo.

COME TI HO SMANTELLATO, SCUOLA!

 +223 milioni di euro alla scuola privata che serve a pagare la scuola ai ricchi

-180 milioni di euro alla scuola pubblica

+ classi pollaio (innalzamento numero alunni per classe nella scuola pubblica, abbassamento numero minimo di alunni per formare la I classe della scuola privata)

-formazione per i docenti e +innalzamento orario lezione frontale

-considerazione della professionalità dei docenti (ore frontali di lezione + obblighi della funzione docente: consigli di classe, collegio docenti, programmazione, dipartimenti, commissioni, uscite,ricevimento genitori e, cosa più importante, preparazione delle lezioni, correzione dei compiti, esami, costruzione della didattica personalizzata)

-dotazione organica personale ATA gravato da maggiori carichi di lavoro

-valutazione del sistema e + “pillole educative” (quiz, test, Invalsi….)

+ precari nella scuola

Noi docenti diciamo NO ai privati nella scuola pubblica alle possibilità di formazione per gli alunni (+ laboratori, + occasione di formazione extracurricolare, + orientamento…)

LA SCUOLA PUBBLICA: L’UNICA SCUOLA VERAMENTE LIBERA. NOI CI CREDIAMO. CREDICI ANCHE TU!

ORBASSANO FLASHMOB giovedì 22 novembre 2012 alle ore 16.45 con corteo che partirà dal piazzale scuola media “Leonardo da Vinci”ultima modifica: 2012-11-21T12:25:00+00:00da nogelmini2008
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento